Carciofi – “Violetto Ramacchese”

Carciofi siciliani benefici

I carciofi sono tra i cibi più efficaci per le loro proprietà depurative, diuretiche, anti trigliceridi e anti colesterolo.

Un recente studio scientifico ha osservato che un gruppo di persone che hanno assunto circa 2 grammi di estratto secco di carciofi ha visto diminuire i propri livelli di colesterolo cattivo del 18,5%. A questo si aggiunge una generale azione protettiva e stimolante del fegato.
Carciofi come diuretici e antiossidanti
I carciofi  si presentano come dei cibi diuretici eantiossidanti. L´azione diuretica non è però immediata ma si manifesta dopo un trattamento protratto per alcuni giorni. L’azione antiossidante dei carciofi si manifesta sulle cellule delle quali ritarda l’invecchiamento, a tutto vantaggio della pelle che si mantiene giovane più a lungo e degli organi interni maggiormente protetti da disturbi e malattie.

Produzione mondiale

L’Italia rimane comunque al primo posto nella graduatoria mondiale; secondo dati FAO, nel 2005 la produzione è stata di 470.213 t, pari al 40%Violetto_Ramacca della produzione mondiale, su una superficie di 50.130.

Tra i vari tipi di carciofi Ramacca, un comune che beneficia della terra più fertile di Sicilia, ovvero la Piana di Catania, produce  il violetto una pregiata qualità di carciofo di cui  vanta una forte produzione e per la quale è diventato famoso in tutta Italia.

2 ricette da provare e gustare in famiglia

Insalata di carciofi crudo anti colesterolo 
Pulisci 2 carciofi per persona e affettali finemente.

Immergili subito in acqua e succo di  arancia a polpa rossa per evitare che anneriscano e per dare loro un gradevole aroma.

Quindi scolali rapidamente, asciugali e mettili in una terrina.

Condiscii carciofi con timo, un filo d’ olio d’oliva extravergine, succo d’arancia o di melagrana e, a piacere, qualche fettina di porcino crudo.

Servi subito in tavola.
Lasagne ai carciofi

Pulite i carciofi: togliete le prime foglie più dure, tagliate i gambi, divideteli e togliete loro la’barba’ quindi divideteli in spicchi sottili.

In una padella antiaderente scaldate l’olio e fatevi saltare a fuoco vivace gli spicchi di carciofo; salate, pepate e mescolate.

Irrorate con l’aceto e lasciate evaporare, quindi sfumate con il vino bianco e portate a cottura.

Solo 5 minuti prima di fine cottura, spolverizzate con il prezzemolo e mescolate con cura con un cucchiaio di legno.

Preriscaldate il forno a 180°.

Imburrate leggermente una pirofila rettangolare e versate sul fondo uno strato di besciamella.

Adagiatevi sopra uno strato di lasagne pronte, copritele con uno strato di carciofi, ancora besciamella ed infine ancora uno strato di lasagne; continuate così sino ad esaurimento degli ingredienti.

Concludete con il Parmigiano grattugiato.

Infornate 25 minuti.

A cottura ultimata, sfornate e lasciate riposare 5 minuti, quindi servite subito.

Un consiglio: scottate la pasta in acqua calda, poi passatela sotto l’acqua fredda e asciugatela subito in un canovaccio pulito.

Il marchio affio produce e vende all’ingrosso vari tipi di carciofi tra cui l’Apollo, il violetto ramacchese e il carciofo nostrale.

Contattaci per saperne di più per la rivendita al dettaglio.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

antispam
captcha